mercoledì 19 novembre 2008

Segni dei tempi

In poco tempo ho subito un paio di furti.

Il primo in casa, nella notte: un buco da mezzo centimetro nell'infisso, la maniglia che si apre, qualche centinaia di euro dal portafoglio che si volatilizzano. La cosa peggiore è sapere che sono entrati in casa mentre tutti si dormiva, senza accorgersi di nulla.

Il secondo sabato scorso: nella piscina comunale di Calusco, sono riusciti a rubarmi le ciabatte. Non ci volevo credere, un paio di ciabatte. Accompagno Gabriele alla lezione, poi esco dallo spogliatoio per rientrarvi al termine della lezione, e nell'uscire lascio le mie ciabatte sotto le panchine. Al rientro delle ciabatte nessuna traccia, e non sono state ritrovate nei giorni successivi.

Mi chiedo, se arrivano a rubare perfino un paio di ciabatte, stiamo andando di male in peggio.

7 commenti:

Sciura Pina ha detto...

che tristezza (per le ciabatte)...il furto in casa è decisamente più inquietante

giovanna ha detto...

o mamma, il furto in casa mi avrebbe spaventato non poco!
Poi le ciabatte... sì, davvero siamo messi male...
ciao papà_v.
g

frank ha detto...

le ciabatte? opperbacco!!!
Brutta cosa quella del furto in casa: la banda dello spray narcotizzante?

Papà Volontario ha detto...

grazie a tutti del sostegno.

no, niente spray narcotizzante, solo un buco con un trapanino manuale, tanto silenzio e l'ora giusta per entrare quando il sonno è profondo. pensa che sono rrivati fino in camera da letto, avendo prelevato quanto sull'omino di fianco al letto.

Alberto ha detto...

Mala tempora currunt. Proprio mala.

bikecity ha detto...

che balordi.......brutta avventura ma pensa che poteva finire peggio ....pensa se qualcuno nella casa si svegliava e.....

ett ha detto...

Spero tu abiti al piano terreno e non hai l'antifurto. Allora ci puoi fare qualcosa. Per le ciabatte mi sa che le hanno prese per sbaglio.