sabato 10 gennaio 2009

Dentifricio


Nella mia ricerca di prodotti al minor impatto ambientale e che valorizzino anche la nostra economia, mi sono imbatutto nel dentificio alla menta "il meno caro" di una nota catena di supermercati.

L'ho scelto perché è stato prodotto localmente (dalla BBG S.p.A. a Ozzero - Mi) e questo è un buon motivo. Il fluoro contenuto è dato del monofluorofosfato di sodio (in altri dentifrici è invece presente il fluoruro di sodio), ma non penso che sia il fluoro quello che conti: lo scopo principe del dentifricio è infatti quello che aiutare lo spazzolino a rimuovere la placca batterica dai denti.

Ci sono infatti pareri discordanti sull'aggiunta di fluoro nel dentifricio. Penso che quello contenuto nel dentifricio non sia dannoso, soprattutto perché viene poi sciacquato via. Il fluoro viene effettivamente acquisito dall'organismo anche per via alimentare (per cui nel dentifricio potrebbe anche essere evitato), ed in quantità eccessive provoca la fluorosi.

Il dentifricio mi pare faccia il suo dovere e in bocca lascia un gradevole sapore, penso che sia sufficiente, no?

7 commenti:

Annarita ha detto...

Ciao. Scusa se mi inserisco con un OT, ma c'è bisogno della maggior parte di persone disponibili per sostenere un'iniziativa umanitaria.

Trovi qui i dettagli.

Grazie dell'attenzione.
annarita

Alberto ha detto...

Direi che fa il suo dovere di dentifricio, ma si trova facilmente?

frank ha detto...

cioè, leggendo sulla fluorosi, mi par di capire che quando a scuola ci facevano la jonofluoresi ai denti o ci davano le pastigliette può essere ci facevano più male che bene?!?

Papà Volontario ha detto...

per alberto: direi che sì, si trova facilmente, nei supermercati del gruppo (quello dell'"uccellino" per intenderci)

per frank: sì, può essere. Da quello che ho capito, è corretto assumere fluoro, purché non in quantità eccessiva. "Tutto è veleno, niente è veleno. Solo la quantità conta" diceva uno famoso ...

ett ha detto...

La somma dei veleni è forse il problema. Forse lo shampoo con il Sodio Laureth solfato ci fa il male che non ci fa il male che non ci fa il dentifricio. Poi l'olio di Palma nei biscotti. Grazie per la segnalazione, uno alla volta riusciamo a fare un elenco di acquisti (ed abitudini) che possono darci una mano in questo casino.

giovanna ha detto...

Papà,
... per sorridere un po':
mi hai detto una volta che il tuo matematico preferito è Gauss? (spero di ricordare bene)
Ti invito ad andare a leggere l'ultima segnalazione, nel mio box "Segnalazioni" (appunto) :-)
ciao!
g

gturs ha detto...

Ciao, da "lavoratrice del settore" ti posso assicurare che il dentifricio esercita una piccolissima parte dell'igiene orale, il suo scopo è solo quello di dare una lucidata allo smalto dei denti, quello che conta è come si usa lo spazzolino, cioè come lo si muove per "disgregare" la placca batterica che è l'unico vero nemico dei nostri denti, dell'osso e dei tessuti molli che lo circondano....
Condivido pienamente la teoria del fluoro, lo si trova già nei cibi che assumiamo....
A presto e scusa l'intrusione!