lunedì 6 ottobre 2008

Esempi di interventi per le biciclette


In tutto il resto del mondo, tranne che in Italia, pensano che sulla bicicletta debba essere costruita la mobilità del presente (nel futuro saremo tutti morti, come diceva Luigi Riccardi di FIAB). Ecco alcuni esempi

In USA, nella legge approvata dal Congresso per il famoso fondo "paracadute" contro la terribile crisi finanziaria in atto, è presente un articolo che essenzialmente incentiva i datori di lavoro a incentivare a loro volta i propri dipendenti ad usare la bicicletta per gli spostamenti. Sarà anche piccolo il riconoscimento, ma nel paese del SUV è molto (ma molto) significativo questo fatto.

In Danimarca, l'iniziativa dell'"onda verde" per le biciclette, ha avuto talmente successo che sta aumentando il numero delle arterie di Copenhagen che la adotteranno, e anche Amsterdam sembra lo stia facendo. Anche questo un esempio di come le cose, quando servono e sono utili, sono utilizzate dalle persone.

Invece in Milano, e in Italia in generale, siamo indietro di almeno 30 anni, e non si vede la luce in fondo al tunnel. La vita potrebbe essere molto più bella di come è adesso, e non lo è di sicuro per colpa di chi ci amministra e prende le decisioni sbagliate.

Usate la testa, usate la bici, lasciate le auto a casa quando se ne può fare a meno.

Foto: da ancestry.com

7 commenti:

ett ha detto...

Promozione, marketing, più se ne parla più diventa una moda più persone che in genere non pensano molto, si ritrovano a pedalare, per loro fortuna e grande divertimento e soddisfazione. Hai visto l'eroica?
http://www.eroica.it/
immagina se se ne parlasse sui giornali, in tv. perchè non mettere un po' di bellezze in bicicletta? Subdolo e becero modo di attirare il pubblico maschile? machissenefrega purchè si pedali sempre di più

frank ha detto...

che bella la citazione di luigi riccardi: nelle teorie keynesiane significava "chissenefrega del futuro";
in questo contesto sembra invece voler dire "se vogliamo un futuro pensiamo al presente". (e senza contare che basterebbe aggiungere una m per farla diventare "nel futuro saremMo tutti morti" se...)

Papà Volontario ha detto...

per ett: ho visto il tuo post sul'"eroica". complimenti. comunque sì, l'importante è che si pedali.

per frank: penso che riccardi abbia voluto semplicemente dire che occorra fare delle cose che possano essere utili subito, e per la bici non occorrono grandi investimenti. ma noi lo sappiamo bene, purtroppo sono gli altri che non lo sanno

Alessio ha detto...

ciao, ho provveduto a linkare il tuo blog nella mia sezione link amici accessibile dalla mia home:
http://architettura-ingegneria.blogspot.com
mi farebbe piacere se tu mi ricambiassi il favore, in ogni modo se non sarai interessato cancellerò il tuo link, spero nella tua collaborazione, saluti Alessio.

Alessio ha detto...

ciao, ho provveduto a linkare il tuo blog nella mia sezione link amici accessibile dalla mia home:
http://architettura-ingegneria.blogspot.com
mi farebbe piacere se tu mi ricambiassi il favore, in ogni modo se non sarai interessato cancellerò il tuo link, spero nella tua collaborazione, saluti Alessio.

Alberto ha detto...

E' da un po' che io la uso. Qui a Milano avrebbero dovuto fare delle piste ciclabili, ma al momento tutto si è arenato. Hanno altre "priorità", come dicono, in realtà non gliene frega niente.

Papà Volontario ha detto...

alberto, se la usi fai solo bene, è più facile a milano che non in liguria :-)

comunque non è solo un discorso di piste ciclabili, di interventi per la viabilità "dolce" potrebbero farne a bizzeffe, purtroppo è come dici tu, le priorità sono altre