domenica 10 agosto 2008

Ruzzolone in bicicletta


Mi inserisco anche io nella storia senza fine se sia meglio il casco per bici obbligatorio per legge o meno, di cui ho letto di recente un nuovo capitolo.

L'altro giorno percorrevo con Gabriele via Marconi qui a Viserba, e una buca sulla strada lo ha colto di sorpresa: ha perso il controllo del mezzo e ha fatto un serio capitombolo. Se l'è cavata con un grande spavento e un colpo al costato dato sul manubrio, fortunatamente non ha perso la voglia di pedalare, anzi. Mi domando che cosa sarebbe successo se nell'incidente avesse coinvolto il suo capo e fosse stato senza casco.

Penso che sia meglio sempre mettersi il casco. Ma non riuscirò a convincere mia nonna.

8 commenti:

giovanna ha detto...

Buona vacanza Papà...!
Béh , per fortuna non è successo nulla di grave a Gabriele.
Meglio mettere il casco dunque. Al bambino soprattutto! Oddio, pure all'adulto, ma... sai com'è, per i bambini si ha sempre un po' più di preoccupazione! :-)
felice proseguimento di pedalate!
g

Papà Volontario ha detto...

Anche gli adulti devono metterlo, certo! Buone ferie anche a te

bikecity ha detto...

lo so e' sbagliato ..non so perche' ma io non l'ho ancora mai indossato...speriamo di non pentirmene prima o poi!!!

bikecity ha detto...

AH DIMENTICAVO DI RINGRAZIARTI PER AVERMI INDIRIZZATO, CON IL COLLEGAMENTO, AL SITO DI COPENHAGEN...STUPENDO !!! QUANDO AVRO' VOGLIA DI SOGNARE O TIRARMI SU ANDRO' A FARGLI VISITA......

ultra50 ha detto...

Io indosso sempre il casco, e sono felice di poterlo fare per libera scelta anzichè per obbligo.

Il sellino lo produce la Kefren (è una ditta veneta...) e se non lo trovi in giro puoi comperarlo direttamente da loro.

Papà Volontario ha detto...

per bikecity: ho letto il tuo post, interessante video ...

per ultra50: grazie!

ett ha detto...

Io il casco non lo userei sulla pista ciclopedonale intorno al lago e quando vado sul mio cancello con il bimbo. Quando monto sulla Bootleg a 40km/h in discesa in mezzo al traffico mi metto l'armatura da cavaliere medioevale.
Mi sento ridicolo, come mi sembrano ridicoli i Power Ranger che vanno in giro sulle superleggere, ma nel traffico di Varese non mi fido nemmeno un po'. Strade del cavolo con automobilisti indisciplinati (e lo dico io che vengo da Napoli)

Papà Volontario ha detto...

concordo. Varese (che conosco perché i miei sono di Busto) racchiude i peggiori automobilisti d'Italia.

n.b. che sciccheria, la bootleg ...