venerdì 26 dicembre 2008

L'ultimo "Buon Natale"?

Oggi mi sento catastrofista. Se le televisioni di casa mia restano spente, il mio collegamento Internet è molto attivo. I blog che seguo, e che ormai più di un anno fa avevano avvertito dell'imminente crisi finanziaria, sembra che annuncino un inverno più duro del previsto, in cui le prossime vittime saranno grosse economie mondiali come gli Stati Uniti d'America. A me sembra incredibile, ma sinceramente qualche mese fa mi pareva altrettanto incredibile il fallimento dell'Islanda.

Come se non bastasse, nell'elenco ritrovo pure l'Italia. Non riesco a capire se prima o dopo gli USA, ma non credo abbia molta importanza.

Che dite? Cerco di prendermi qualche mucca e un po' di terreno coltivabile?

2 commenti:

bikecity ha detto...

be' nel caso ci tocchera' fare un corso accelerato di allevamento e agricoltura......

giovanna ha detto...

Ehi papà...
catastrofista no, sù :-)
Certo non si è ben messi ma... resistiamo, ne usciremo (forse, come non lo so!)
un saluto!
g