martedì 25 marzo 2008

TrenoMilano


La nave sta affondando, i segnali del collasso si moltiplicano e questo che sto per raccontare si aggiunge ai tanti.

Alla fine di ogni mese acquisto l'abbonamento del treno. Qui in Lombardia ne esiste uno che comprende anche quello dei mezzi pubblici della città di Milano (abbonamento integrato), si chiama TrenoMilano e complessivamente costa meno rispetto ai singoli abbonamenti presi separatamente.

Come altri abbonamenti regionali del treno, è soggetto ad un possibile ulteriore sconto (il bonus) qualora i livelli di servizio delle Ferrovie non superino delle soglie concordate con la Regione. Per l'ennesimo mese consecutivo, anche per il mese di Aprile (dati di Gennaio 2008) la mia tratta, la Milano-Bergamo via Carnate-Usmate, gode del bonus, per cui avrei diritto all'abbonamento scontato. Ho usato il condizionale perché purtroppo ho dovuto pagare il prezzo pieno: non avendo lo Stato pagato parecchi arretrati alle Ferrovie sui contratti di servizio, le Ferrovie hanno scelto di non bloccare per il momento il servizio di trasporto regionale, ma di non fare alcuno sconto.

Non sono demoralizzato per gli 8 € di sconto sui 69,5 € complessivi, ma per la situazione in cui versa questo mio povero Paese. L'impressione è che siamo sempre più simili all'Argentina fallita qualche anno fa.

2 commenti:

BIKECITY ha detto...

purtroppo temo che tu abbia ragione una crisi economica oramai credo sia inevitabile ...ma cerchiamo di essere ottimisti...potrebbe essere anche un'ottima soluzione per poter ripartire e intraprendere un nuovo tipo di economia eco-compatibile e basata sulle forze reali (anche se scarse)del nostro paese .......qualche segnale esiste
e riguarda proprio L'argentina a cui tu fai riferimento:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=416

Papà Volontario ha detto...

gli ottimisti vedono anche nella catastrofe una opportunità. io pure sono così: con ottimismo, verso la catastrofe ...