domenica 4 maggio 2008

La legge del più forte

Capita sovente che i discorsi che facciamo in famiglia vengano interrotti da Gabriele, il quale irrompe con tutta la sua forza verbale possibile per imporre le sue parole e il suo discorso ad un altro corrente.

Non sono ancora riuscito a insegnargli che non è un comportamento corretto, ma non sono preoccupato né arrabbiato, perché è un bambino, e accetto che si comporti così. In un altro senso, è bello che sia così, naturale, genuino, primitivo e istintivo, senza malizia.

Sono invece preoccupato e arrabbiato che lo faccia uno come Sgarbi ad una trasmissione televisiva (Anno Zero di Santoro). Con una Giustizia dai tempi biblici per mancanza di risorse e per le troppe leggi (non certo per colpa della Giustizia), con la mancanza della certezza della pena, con i reati che vanno in prescrizione, stiamo tornando indietro: sembra avere ragione chi è più forte, chi si impone con arroganza.

Dobbiamo tutti fare in modo che non sia mai così.

1 commento:

bikecity ha detto...

sottoscrivo completamente il post...
purtroppo ora in TV va di moda ..il litigio, il battibecco, bisogna urlare, essere arroganti, prevaricare e cosi' dare emozioni seppur negative.......ci vogliono far credere che tutto il resto e' pesante e noioso........